Il sistema Chess è stato costruito e raffinato con la collaborazione di educatori, insegnanti e pedagogisti attraverso una sperimentazione sul campo che ha coinvolto bambini di età 0-6 e genitori. Rappresenta un valido supporto al monitoraggio delle competenze dei bambini nei percorsi di Nido e Scuola d’Infanzia.

Il sistema, partendo dalla centralità del bambino, aiuta l’educatore nella comunicazione con i genitori e nella progettazione educativa a livello individuale e di gruppo. L’utilizzo di uno strumento valido per tutta la prima infanzia facilita la continuità all’interno di un sistema educativo integrato che collega educatore, bambino, famiglia e gruppo nel corso del tempo.

Attraverso un’osservazione strutturata che fa riferimento ai campi di esperienza, lo strumento permette di rilevare i progressi del bambino nelle aree fondamentali, evidenziando gli esiti educativi prodotti a livello individuale e di gruppo.

Il questionario di percezione per le famiglie, osservando le stesse aree, stimola il confronto rispetto alle specificità del bambino e la condivisione di obiettivi e strategie educative con i genitori.

Le aree osservate sono:

Chess Nido (<36 mesi)

  • Autonomia
  • Movimento
  • Il gesto, l’immagine e la parola
  • Area cognitiva
  • Affettività e socializzazione

Chess Scuola d’Infanzia (3-6 anni)

  • Autonomia nelle routine
  • Attenzione e memoria
  • Il sé e l’altro
  • Corpo e movimento
  • Immagini, suoni e colori
  • I discorsi e le parole
  • Conoscenza del mondo

L’osservazione degli esiti educativi, oltre che strumento di supporto alle attività quotidiane dell’educatore, rispecchia quanto richiesto dai sistemi di accreditamento regionali, dal Rapporto di Autovalutazione per la Scuola dell’Infanzia dell’INVALSI, e dalle “Indicazioni nazionali per il curriculo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione” del 2012.